News

Ucraina, la Moldavia convoca l’ambasciatore russo a Chisinau: “Profonda preoccupazione” per le minacce sulla Transnistria


La Moldavia ha convocato l’ambasciatore russo a Chisinau, dopo le dichiarazioni dei vertici militari di Mosca sulla volontà di conquistare tutta l’Ucraina meridionale per avere anche una “via d’accesso” alla regione separatista filorussa della Transnistria. Lo riferisce il ministero degli Esteri moldavo, che ha espresso “profonda preoccupazione“.

Nelle scorse ore si period infatti espresso Rustam Minnekayev, comandante advert interim del distretto militare centrale russo: aveva sottolineato che, a partire dalla seconda fase dell’invasione, le truppe russe avrebbero puntato a “prendere il pieno controllo del Donbass e dell’Ucraina meridionale” per ottenere “l’apertura di un corridoio terrestre verso la Crimea”, cioè la penisola sul Mar Nero che Mosca si è di fatto annessa nel 2014 con un’invasione di uomini armati e senza insegne di riconoscimento violando il diritto internazionale. “Il controllo sull’Ucraina meridionale è un’altra via d’accesso alla Transnistria, dove pure si evidenziano episodi di discriminazione contro i residenti russofoni”, ha aggiunto Minnekayev.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme
le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale on-line ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.

Grazie
Peter Gomez


Sostienici ora


Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Russia, incendio nel polo industriale di Kolorolyv: è il terzo rogo dopo quelli al centro aerospaziale e all’impianto chimico

next




Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.