Sports

la Viola di Italiano stupisce tutti. Solo Prandelli fece più punti


Con 56 punti dopo 32 partite giocate, questa Fiorentina è sul podio della recente storia viola

Terza vittoria consecutiva, sesto risultato utile di fila e anche sesto successo nelle ultime nove giornate di campionato. Questa Fiorentina continua a macinare punti, a scalare posizioni in classifica e a godersi turno dopo turno il sogno chiamato Europa. Il finale di stagione sarà tutt’altro che semplice, ma sicuramente tutto da vivere. Perché fin qui questa Viola di Vincenzo Italiano, nata in mezzo a various difficoltà, sta stupendo tutti. E con pieno merito.

EUROPA. Il gioco offensivo, la solidità trovata mano a mano e la personalità cresciuta settimana dopo settimana. La classifica ora cube 6° posto insieme alla Lazio (che ha una gara in più), a -1 dalla Roma, a -7 dalla Juve (anche i bianconeri hanno giocato una partita in più) e a +5 sull’Atalanta (che invece ha un turno in meno). E la differenza sulle prime 32 partite giocate l’anno scorso recita un +23 decisamente eloquente.

SUL PODIO. Non solo, perché con 56 punti conquistati dopo 32 partite di Serie A questa Fiorentina è addirittura sul podio nella storia recente viola. Eguagliato il 2015/2016, quando la Fiorentina di Sousa (che tornò anche in testa alla classifica nella prima parte di stagione) mise insieme proprio 56 punti dopo 32 partite giocate in campionato. Gli stessi di Ranieri nel ’95/’96: tanta roba. Meglio fece solo Cesare Prandelli nei suoi primi due anni: sul campo (e senza la penalizzazione di Calciopoli) quella Fiorentina fece 61 punti nel 2005/2006 e 59 punti l’anno successivo, mentre nel 2007/2008 i punti furono 56 dopo 32 partite di campionato (55 e 45 i punti invece negli ultimi due anni di Prandelli).

CRESCITA. La Fiorentina di Italiano, insomma, sta facendo meglio anche del primo Montella, con l’Aeroplanino che mise insieme al massimo 55 punti nelle prime 32 gare di Serie A sia nel 2012/2013 che nel 2013/2014. Nel ’98/’99 con Trapattoni invece i punti erano stati 54, nel secondo anno di Sousa 52, nel primo di Pioli 51. L’anno scorso appunto erano solo 33, due anni fa 36, nell’ultimo anno dei Della Valle 40. Una stagione fin qui quindi esaltante, da coronare al meglio in un finale di stagione tutto da vivere.



Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.